Nega 100 Euro per Giocare alla Book of Ra e Viene Accoltellata

carabinieriTra le tante storie legate al gioco d’azzardo ed in particolare al mondo delle slot, oggi vi raccontiamo di un fatto davvero grave che ha portato un uomo, un operaio edile di 50 anni attualmente disoccupato, ad accoltellare la moglie.
 
L’uomo già giocava saltuariamente alle slot ed in particolare alla slot Book of Ra Deluxe e dopo essere rimasto senza lavoro ha cominciato a giocare sempre di più e si è dedicato completamente alla Book of Ra che gli dava maggiori opportunità di vincita rispetto alle altre slot.
 
E' avvenuto alle 17 del pomeriggio in una periferia di Prato. L'uomo si recava abitualmente a quell'ora nella stessa sala ormai da diversi mesi e quel giorno la sua routine non doveva essere spezzata. Evidentemente un accumulo di problemi ha portato l'uomo a reagire malissimo al rifiuto della consorte, come se giocare fosse diventata la sua unica ancora di salvezza in una vita che non sembrava dargli più alcuna soddisfazione.
 
Il problema è che il gioco è diventata una malattia per il 50enne che ha quasi ucciso la propria moglie perché gli aveva negato 100 euro.
 
Si pensa che l’ex operaio avesse anche bevuto, questo è quanto dichiarato dai carbinieri della compagnia di Chioggia a Cavarzere a Venezia.
 
In pratica, l’uomo ha chiesto 100 euro alla propria moglie per andare a giocare alla slot Book of Ra, ma la donna si è rifiutata visto il bisogno di soldi della famiglia e allora l’uomo ha perso il controllo ed ha preso un coltellaccio da cucina per tentare di colpirla, è in quel momento che uno dei due figli, quello maggiore, si frappone tra il padre e la madre e tenta di disarmarlo, ma nel tentativo si fa un taglio alla mano, mentre la madre riesce a scappare in strada.
 
Però, il 50enne è completamente fuori di sé e una volta raggiunta la moglie in strada inizia ad accoltellarla fino a colpirla con l’arma 7 volte procurandole profonde ferite alla testa e all’altezza del tocace. La lama è arrivata anche a forare un polmone che ha portato la donna a dover essere operata.
 
Ad ogni modo, le urla hanno, ovviamente, attirato l’attenzione di tutti nei dintori che arrivati accorsi sul posto hanno portato l’uomo a posare l’arma a terra e a scappare.
 
Per fortuna la donna è viva ed è stata operata all’ospedale di Padova, mentre l’uomo in fuga è stato subito trovato dai carabinieri che è stato arrestato ed accusato per tentato omicidio.