Book Of Ra Mania: La pubblicità della book of ra

La slot machine book of ra è presente ormai in qualunque sala vlt del nostro paese: quale gestore infatti si lascerebbe scappare l’occasione di proporre la vlt più giocata del momento? Onde attirare la maggior parte dei giocatori, in ogni sala da gioco avremo la possibilità di trovare questa grandiosa slot machine, tuttavia la sua presenza capillare fa si che la guerra tra la concorrenza si sia fatta sempre più aspra.

Mentre infatti alcuni gestori lottano per così dire sull’innovazione e l’originalità della propria sala investendo ad esempio in belle cameriere che servono i clienti con bevande fresche direttamente ai cabinati di gioco per rendere la permanenza quanto più piacevole possibile, c’è chi invece ha addirittura puntato sulla pubblicità, inventando degli spot ad hoc.

Si può parlare proprio di book of ra mania ormai che ora, per il nostro piacere, ha invaso anche il campo pubblicitario…

Uno degli spot pubblicitari sulla book of ra più simpatici è sicuramente questo qui:

Come si vede facilmente dal video il protagonista è proprio l’esploratore che è tra l’altro il simbolo che paga di più nella book of ra. L’esploratore è in una sala che gioca alla book of ra insieme ad una mummia, simbolo eterno della storia egiziana che tuttavia nella nostra slot è presente solo come simbolo Faraone, la testa di Tutankhamun.

Lo spezzone pubblicitario consuma tutta la sua ironia nella battuta dell’esploratore quando invita a casa la mummia: si gioca sul doppio senso di Scarabeo, famosissimo scooter da strada prodotto dalla Piaggio e, in questo caso, anche simbolo di gioco della book of ra. Insomma un pezzo per soli intenditori e sicuramente un modo simpatico di pubblicizzare la propria sala e di mettere l’acquolina in bocca allo spettatore considerando che la sala presente nello spot è zeppa di schermi in cui l’unico gioco proposto è proprio la Book Of Ra.

La forte temizzazione visiva dello spot poi è d’impatto: i colori della sala da gioco e il design dei personaggi infatti portano in maniera subliminale nel giocatore l’irrefrenabile voglia di rivivere quelle uniche sensazioni di gioco.

Che una scelta di questo genere porti davvero fortuna alla sala? Questo non ci è dato ancora saperlo perchè lo spot è andato in onda da pochi giorni, ma siamo curiosi di vedere come andrà a finire tra circa un mese, quando lo spot ormai sarà stato visto da qualunque appassionato. E voi che ne pensate a riguardo? Trovate che la scelta di fare un spot peraltro molto simpatico possa essere un modo corretto per accalappiare nuovi giocatori oppure il gioco prescinde da tutta questa teatralità?